Analisi dei costi e dei profitti: tecniche di problem solving

Analisi dei costi e dei profitti : tecniche di problem solving

Oggi parliamo dell’analisi dei costi e dei profitti in “pillole da blog”, prima di tutto vediamo cos’è: si tratta di uno strumento facile da usare per mezzo del quale si decide la soluzione più adeguata dal punto di vista finanziario, relativamente al nostro problema.

Per prima cosa devi:

  • decidere se apportare un cambiamento;
  • valutare quali costi ne derivino e quali siano i potenziali vantaggi;
  • analizzare le diverse opzioni relative all’impatto finanziario,
  • effettuare una selezione finale tenendo conto che essa deve ritornarti il più grande profitto generale, se comparata ai costi affrontati.

Dal momento che questa decisione è molto importante, è meglio confrontarsi ed affiancarsi a professionisti che si occupino specificamente dell’argomento, nella stesura dell’analisi (se vuoi, siamo a tua disposizione!).

Seconda fase

Procediamo al confronto tra le diverse opportunità, le quali generano un grande profitto:

  • siamo soliti ottenere il più grande risultato dai costi di ampliamento,
  • prendi la migliore decisione,
  • analizza i dati relativi ai costi in modo logico,
  • verifica l’efficacia dei costi per ogni soluzione

Il rapporto costi-profitti si ottiene dividendo i profitti per i costi relativi ad ogni alternativa.

In questo caso vengono analizzati costi e benefici solamente dal punto di vista finanziario senza considerare, per esempio nel caso dei trasporti, gli impatti ambientali e lo stress generato dallo spostamento.

A questo punto prova ad immaginare di dover comprare un nuovo software, mettendo sulla bilancia costi e vantaggi.

Per quanto riguarda i costi abbiamo:

  • il prezzo del software
  • i costi di installazione
  • la formazione per l’utente
  • la manutenzione annuale

Tra i vantaggi citiamo:

  • procedure di business più efficienti
  • personale più efficiente
  • informazioni maggiori ai clienti
  • migliore gestione dei dati

Con un software migliore, il personale riesce a risparmiare tempo e denaro per lavorare in un progetto, riducendo anche i costi in proporzione al salario.

Esempio

Proponiamo ora, a titolo di esempio, un preventivo di costi per tre soluzioni differenti, che abbiamo identificato come soluzione A, soluzione B, soluzione C.

I costi sono stati così calcolati :

Soluzione A Soluzione B Soluzione C
Costi totali
€ 10.000
€ 15.000
€ 20.000
Profitti totali
€ 12.000
€ 19.000
€ 23.000
Rapporto costi-profitti
1,20
1,27
1,15

È vero che la soluzione A ha costi inferiori, ma quella C ha un profitto maggiore.

Comunque sia se confrontiamo il rapporto tra costi e profitti vediamo che la soluzione B è quella che ha il risultato più alto. Pertanto sulla base di queste valutazioni scegliamo la soluzione che ha il rapporto migliore da un punto di vista finanziario, quindi la B.

Ti ringraziamo per aver letto il nostro articolo che riporta piccoli consigli che potranno aiutarti nel corso del tuo lavoro.

Contattami

HAI BISOGNO DI SUPPORTO PER MIGLIORARE LA TUA IMPRESA O STARTUP?

Contattami subito per una consulenza gratuita e scopri come posso aggiungere valore alla tua impresa.

Hai trovato interessante questo articolo?
Condividilo con i tuoi contatti!

LinkedIn
Twitter
WhatsApp
Facebook
Pinterest
Telegram

Segui anche il mio canale youtube
e il mio blog sul business plan e piano marketing

Puoi trovare utili anche

Andrea Dama consulente

Sono un Consulente di Direzione Aziendale con 20 anni di esperienza.

Ho una conoscenza dell’impresa a 360 gradi che mi permette di individuare le aree di miglioramento e di creazione di valore per le aziende mie clienti.

WhatsApp chat