Come innovare il modello di business per essere più competitivi

In questo articolo vi spiegherò come potete aumentare la competitività della vostra impresa e battere i vostri concorrenti con strategie che non richiedono grandi investimenti e che possono essere implementate solo grazie ad adeguate competenze ed idee per implementarle.

Innovazione del modello di business: Incrementare le partnership

Il modo di pensare “è sempre stato così” può impedire la nascita di nuovi modelli di business. Un esempio è quello di una mia azienda cliente, operante nel settore delle attrezzature per meccanici auto, che voleva includere nella sua gamma di prodotti un sistema di rilevazione temperatura. Nessuno dei produttori era disposto a produrlo, perché voleva tenere il margine per sé. il mio cliente ha quindi sviluppato internamente il sistema con l’aiuto di un partner esterno.

Attualmente la logica del produttore esterno che non ha voluto aderire alla partnership (parlo in via generica) errata, in quanto la velocità dei cambiamenti è tale che le partnership (quando sono bene valutate) devono avere luogo perchè rappresentano soluzioni veloci che permettono di battere i concorrenti che non le adottano.

Nota: ovviamente non voglio essere generalista e quanto detto è valido se diamo un offerta congrua al partner in modo che entrambe le parti (noi e loro) abbiano vantaggi adeguati ed equilibrati.

Diventare esperti di modelli di business

L’innovazione dei modelli di business non è di per sé una novità. Ciò che è nuovo, tuttavia, è l’idea che i nuovi modelli di business possano e debbano essere sviluppati in modo consapevole e strutturato.

I metodi sistematici per lo sviluppo di un nuovo modello di business, come le carte dei modelli di business, il lavoro con le analogie, la lean innovation e i test sui prototipi, sono indispensabili per un processo di innovazione di successo. Per saperne di più, consultate il nostro blog “Innovazione del modello di business: Qual è il metodo giusto?”.

Di seguito elenco una semplice lista di “compiti a casa per avere una conoscenza approfondita

  1. studiate in modo approfondito i modelli di business dei vostri concorrenti diretti
  2. studiate in modo approfondito i modelli di business dei vostri concorrenti indiretti
  3. prendete delle aziende di riferimento estere (ad esempio in USA) che operano nel vostro settore e studiate i loro modelli di business, cercando le aziende più innovative
  4. studiate i modelli di business delle aziende della vostra filiera
  5. organizzate la informazioni in modo strutturato
  6. fate dei meeting in azienda, con consulenti esterni, fornitori e clienti di fiducia, volti a discutere come poter innovare i modelli di business

Integrazione del cliente e open innovation

L’apprendimento guidato dalla scoperta (Discovery Driven Learning) attraverso il coinvolgimento precoce dei clienti tramite discussioni con i clienti, la sperimentazione di prototipi e la collaborazione con il design dell’esperienza del cliente sta diventando un argomento sempre più importante a fronte di una temuta carenza di risorse in termini di personale, budget e tempo. Secondo il motto “Un prototipo dice più di 1000 parole”, il coinvolgimento del cliente nella decisione a favore o contro un’idea deve essere visto come uno dei fattori chiave di successo di un nuovo modello di business. Il rischio è ridotto al minimo, le risorse preziose possono essere risparmiate e utilizzate con profitto altrove.

Le aziende che sono costantemente impegnate in un intenso scambio di idee con aziende dello stesso settore hanno maggiori possibilità di successo nelle innovazioni. È utile anche uno scambio regolare di idee con aziende di altri settori, università e istituti. Inoltre, questi partner possono anche aumentare il successo nell’implementazione e nel controllo delle innovazioni.

Cultura dell’innovazione in azienda

La cultura aziendale è decisiva per la capacità innovativa e la forza di un’azienda. Sebbene l’innovazione sia considerata dalla maggior parte delle aziende un fattore centrale di successo, quando si tratta di implementarla, molte frenano.

Lo dimostra anche lo studio “Success factor innovation culture”, in cui sono stati interpellati 200 manager dell’innovazione e top manager sulla cultura dell’innovazione al di là delle brochure patinate. L’indagine ha rivelato, tra l’altro, che L’innovazione fa parte dell’attività quotidiana solo in un’azienda su tre. Il 70% lascia perdere gli annunci o persegue le innovazioni a malincuore. E più dell’80% delle aziende paralizza se stesse e i propri dipendenti attraverso lunghi processi decisionali. D’altra parte, non c’è nemmeno un’azienda su sei che abbia una vera e propria cultura del fare: un ambiente che fornisce un quadro di riferimento per le menti creative, ma che le lascia fare. E in tre aziende su quattro l’innovazione viene promossa solo finché non costa nulla. I budget per l’innovazione, con cui i dipendenti possono implementare rapidamente idee convincenti, sono presenti solo in un’azienda su quattro.

L’integrazione di una cultura dell’innovazione efficiente, sostenuta dal top management, è quindi un fattore essenziale per il successo dei progetti di innovazione. È necessaria una cultura di apertura, che possa anche mettere in discussione le “vacche sacre” dell’azienda e in cui sia consentito sbagliare per imparare più rapidamente. I processi di innovazione difficili e il pensiero manageriale tradizionale sono adatti a tempi stabili, ma non a tempi di rapido cambiamento. Per saperne di più sulla cultura dell’innovazione, leggete il nostro blog “Come creare una cultura dell’innovazione positiva?”

Contattami

HAI BISOGNO DI SUPPORTO PER MIGLIORARE LA TUA IMPRESA O STARTUP?

Contattami subito per una consulenza gratuita e scopri come posso aggiungere valore alla tua impresa.

Hai trovato interessante questo articolo?
Condividilo con i tuoi contatti!

LinkedIn
Twitter
WhatsApp
Facebook
Pinterest
Telegram

Segui anche il mio canale youtube
e il mio blog sul business plan e piano marketing

Puoi trovare utili anche

Andrea Dama consulente

Sono un Consulente di Direzione Aziendale con 20 anni di esperienza.

Ho una conoscenza dell’impresa a 360 gradi che mi permette di individuare le aree di miglioramento e di creazione di valore per le aziende mie clienti.

WhatsApp chat