Pensiero creativo per il business: scopri come attivarlo

Pensiero creativo: come attivarlo

Molti pensano che la creatività sia una dote innata in una persona e che, quindi, o la possiedi oppure non l’avrai mai.

Questo non è assolutamente vero. Tutti possiedono una mente creativa ed è quella in grado di donarci tutto il nostro potenziale, basta solo imparare ad “attivarla”.

Hai capito bene, a dispetto di quello che dicevano, probabilmente, i tuoi professori di italiano o di arte non è vero che non sei una persona creativa o che la creatività “non è roba per te”.

Oggi scoprirai come poter connetterti con il tuo pensiero creativo.

Cos’è la creatività?

Essenzialmente quando si parla di creatività non si parla solo della capacità di produrre arte (disegno, scrittura, fotografia etc.) ma anche della capacità di risolvere i problemi quotidiani, di trovare da soli modi per risolverli o come poter appagare la nostra soddisfazione personale e la nostra felicità.

Lavorare sulla mente creativa, quindi, ci permette di esprimere il meglio di se’ stessi nella vita personale ed in quella creativa, una tecnica essenziale per potersi migliorare costantemente.

La creatività, quindi, è essenziale nella vita di tutti per:

  • Creare qualcosa di unico (un brand, un’idea, un nuovo lavoro),
  • Creare nuovi obiettivi e sogni (essenziali per potersi sempre mettere in gioco ed aspirare a qualcosa di migliore),
  • Trovare modi per soddisfare i propri bisogni (la fame, il freddo, il caldo etc)
  • Trovare la soluzione ad un problema per uscirne vincitori

Di conseguenza la mancanza di creatività può portare a diverse problematiche come:

  • Mancanza di sogni e di obiettivi (si limita a vivere la vita come un robot eseguendo sempre le stesse azioni, senza alcuno stimolo a migliorarsi e quindi ad evolvere),
  • Mancanza di unicità (non si produce nulla di nuovo, quindi, tutto rimane “fermo”),
  • Non si riescono a superare le difficoltà (non avendo lo stimolo a cercare una soluzione tutto sembra insormontabile con conseguente peggioramento dell’umore),
  • Le domande rimangono senza risposta (poiché non c’è uno stimolo di creatività per trovare le giuste risposte)

Non possiamo permetterci tutto questo!!

Ecco, quindi, dei consigli su come attivare la tua creatività nella vita di tutti i giorni.

1. Non ascoltare la vocina “cattiva” dentro di te

È dentro ognuno di noi, una piccola vocina che ci ripete che quell’idea non è cosi bella come sembra nella tua testa, che non riuscirai mai ad ottenere quello che vuoi, che i tuoi sogni sono troppo grandi e faresti meglio a non averne.

Per liberare la tua creatività devi imparare a non ascoltare quella voce. Non esistono idee inutili.

Ogni idea è essenziale ed anche se non saranno tutte brillanti o innovative, ti aiuteranno ad allenare il tuo pensiero creativo. Continuando a “sfornare” idee e pensieri la tua creatività diventerà più forte e, con il tempo, riuscirai a tirar fuori soluzioni ed idee sempre migliori e senza alcun apparente sforzo!

2. Rilassati

Che tu sia una persona che ha fatto della creatività il suo lavoro o che tu sia una persona che ha sempre pensato di non averne, quando avrai momenti in cui sembra non esserci alcuna idea o pensiero creativo all’orizzonte devi fare solo una cosa: RILASSARTI!

Prendi una pausa da tutto e ritrova il relax mentale di cui hai bisogno, anche se non te ne rendi conto, è questo uno dei modi migliori per far riposare la tua mente che, rigenerata, sarà pronta a partorire la creatività di cui hai bisogno!

3. Stop alla tecnologia

No, non chiudere il blog!
Non intendo per sempre, ma una pausa dalla tecnologia è essenziale nei momenti in cui ti senti frustrato per la mancanza di pensiero creativo.
Staccati dai social, dalla tv, dal computer per un po’ in questa maniera il tuo cervello potrà “staccare la spina” da tutte le informazioni che trova online o in televisione e penserà a rigenerarsi, magari con una buona lettura motivante.

4. Fantastica

Questo è uno dei consigli principali anche della “legge dell’attrazione”, ma ne parleremo in un’altra occasione. In questo caso fermarti a fantasticare sui tuoi obiettivi e sul tuo futuro può essere molto utile per la tua creatività.

Trova un posto in cui sei in armonia con te stesso, metti della musica rilassante se ne senti il bisogno, e adesso dedicati ad immaginare come potrà essere la tua vita nei prossimi 8/12 mesi e come potrà essere tra 5 anni. Qualsiasi cosa va bene non esiste un futuro giusto o uno sbagliato!

È il tuo momento creativo, stai creando il tuo film perfetto nella tua testa e stai, anche, incentivando il tuo pensiero creativo, doppio vantaggio!

Non pensare mai di non essere “abbastanza creativo” non esiste un quantitativo giusto o sbagliato di creatività, l’importante come per ogni cosa è allenarsi!

Contattami

HAI BISOGNO DI SUPPORTO PER MIGLIORARE LA TUA IMPRESA O STARTUP?

Contattami subito per una consulenza gratuita e scopri come posso aggiungere valore alla tua impresa.

Hai trovato interessante questo articolo?
Condividilo con i tuoi contatti!

LinkedIn
Twitter
WhatsApp
Facebook
Pinterest
Telegram

Segui anche il mio canale youtube
e il mio blog sul business plan e piano marketing

Puoi trovare utili anche

Andrea Dama consulente

Sono un Consulente di Direzione Aziendale con 20 anni di esperienza.

Ho una conoscenza dell’impresa a 360 gradi che mi permette di individuare le aree di miglioramento e di creazione di valore per le aziende mie clienti.

WhatsApp chat