Barriere all’entrata: cosa sono

Le barriere all’entrata sono dei costi, investimenti, tempi e complessità che devono essere sostenuti da nuove imprese e che non devono essere sostenute ovviamente dalle imprese già presenti sul mercato.

Derivano da:

  • maggiori costi
  • minori ricavi
  • maggiori tempistiche 
  • investimenti
  • competenze
  • normative 
  • certificazioni 
  • etc

della nuova entrante rispetto alle imprese già presenti nel settore.

Le aziende che vogliono entrare in un nuovo mercato devono infatti considerare:

  • Condizioni d’ingresso:
  • Ostacoli e incentivi: reali o percepiti
  • Decisioni d’ingresso:
  • Capacità di superare le barriere perseguendo le stesse condotte del settore
  • Condotte diverse
  • Comportamenti d’ingresso:
  • Progetti e attività adottate
  • Effetti d’ingresso: l’impatto sulle imprese già operanti

Tipi di barriere all’entrata

Barriere istituzionali (vincoli legislativi):

  •  barriere autoritarie di costo

Barriere competitive (possesso di particolari risorse aziendali):

  • barriere finanziarie
  • barriere tecnologiche (es know how)
  • barriere commerciali barriere commerciali
  • barriere organizzative
  • ecc.

     

    Barriere economiche (derivanti da fattori interni, non esogeni come i precedenti):

     

  • barriere di costo
  • barriere di scala
  • barriere di differenziazione (es fedeltà alla marca)
  • barriere relative (es minacce di rappresaglia) barriere relative (es minacce di rappresaglia)

Altre barriere:

Barriere negative:

  • vantaggio delle nuove entranti rispetto alle imprese già presenti

Barriere all’uscita:

   – ostacolo a: 

      • la flessibilità delle imprese
      • l’autonomia delle imprese

   – a causa di: 

      • investimenti durevoli specializzati (es impianti)
      •  resistenze al cambiamento del management
      •  interdipendenze strategiche e investimenti verticali
      • oneri d’uscita
      • impedimenti politico impedimenti politico-sociali

    Esistono varie aree per questo ambito:

  • Normativa: quando non si soddisfa la normativa e non si può andare a fare le analisi del Radon (es: ambito del medicale o della radiologia)
  • Brevetti: bisogna avere un certo tipo di brevetti per operare in un certo ambito (ex: micro tecnologie)
  • Distribuzione: se non si ha un canale di distribuzione non si può operare in un settore (es: le compagnie aeree)
Contattami

HAI BISOGNO DI SUPPORTO PER MIGLIORARE LA TUA IMPRESA O STARTUP?

Contattami subito per una consulenza gratuita e scopri come posso aggiungere valore alla tua impresa.

Hai trovato interessante questo articolo?
Condividilo con i tuoi contatti!

LinkedIn
Twitter
WhatsApp
Facebook
Pinterest
Telegram

Segui anche il mio canale youtube
e il mio blog sul business plan e piano marketing

Puoi trovare utili anche

Andrea Dama consulente

Sono un Consulente di Direzione Aziendale con 20 anni di esperienza.

Ho una conoscenza dell’impresa a 360 gradi che mi permette di individuare le aree di miglioramento e di creazione di valore per le aziende mie clienti.

WhatsApp chat